Alleggerite e passanti all’esterno della struttura. Eliminazione dei ponti termici. Posizionamento facilitato degli impianti e alloggiamento delle croci di sant’Andrea. Determinano uno spazio vuoto con le pareti interne, si evitano i distacchi e le lesioni esterne.

 

Pareti PAN

Le pareti sono completamente autoportanti, non necessitano di pilastri aggiuntivi e si accoppiano perfettamente al sistema costruttivo PAN, inoltre, essendo coibentate, hanno un ottimo livello di comfort termico e acustico. Sono di facile montaggio,collocate all’esterno della struttura, con o senza camino.

Il pannello esterno delle pareti autoportanti è in polistirene di cm 10 con al suo interno un profilato a C ogni 30 cm (conducibilità termica 0,037), da completare in opera per ottenere il classico “cappotto”.

 

Al filo interno viene fissato un pannello coibente in fibre di legno, spessore 5 (conducibilità termica 0,04 e sfasamento 6,7) sul quale si pone una o due lastre di cartongesso da mm.12,5 (conducibilità termica 0,033). Lo spessore complessivo è 100+100+50+12=262 mm. La fornitura si divide in materiali, accessori e montaggio.

 

Sono adatte sia per pareti interne e sia per pareti esterne. L’intercapedine tra la pareti, interna-esterna, risulta idonea per il passaggio di qualsiasi tipologia d’impianto (elettrico, idrico, termico e domotico). Trovano impiego sia nell’edilizia civile, sia in quella industriale.Nelle intercapedini possono trovare alloggio le classiche croci di santandrea.

 

Articolo consigliato

 

Trave mista PAN

La trave mista PAN. Più leggera. Oggi rimodellata a seguito di nuove prove in laboratorio universitario.

 

Continua a leggere

Download
P-SK-pareti.pdf
Documento Adobe Acrobat 302.2 KB