Utilizzato per capannoni, parcheggi, cantinati. Armatura sporgente all’estradosso inglobata nella caldana.

 

I principali vantaggi sono:

  • Peso ridotto rispetto ai tradizionali prefabbricati autoportanti;
  • Possibilità di produzione a piè d’opera;
  • Possibilità di fornire l’intradosso con qualsiasi materiale decorativo di finitura;
  • Semplicità di montaggio;
  • Traliccio sporgente all’estradosso, inglobato successivamente nel getto di completamento, aumentando così l’altezza utile della sezione;
  • Armatura sporgente alle estremità, utile a realizzare un vincolo di semi-incastro;
  • Totalmente autoportante.
  • I pannelli vanno scaricati avendo cura di porre i ganci di sollevamento in corrispondenza della confluenza delle staffe del traliccio, a una distanza pari a circa 1/5 della luce totale del pannello.

 

Il manufatto sostituisce migliorandolo il solaio Multiforo o Spirol, normalmente usato, quando si necessita di un solaio autoportante. L’intradosso aperto evita il risiedere, a volte anche per anni, dell’acqua di bagnatura prima del getto o dell’acqua piovana, all’interno dei solai Multiforo o Spirol.

 

L’intradosso aperto consente il posizionamento, al suo interno, di apparecchi illuminanti ovvero la collocazione di impiantistica, successivamente nascosta da un qualsiasi pannello di cartongesso o di altro materiale.

All’estradosso la collocazione di una opportuna rete può distribuire e ripartire i carichi gravanti, su una fascia più larga di solaio. La rete potrà essere resa solidale all’armatura dei copponi attraverso i tralicci da essi sporgenti.

I vari copponi possono essere intervallati da lastre piane di spessore e lunghezza determinati sia per ridurre il peso complessivo sia, anche, per ridurre i costi, adattando la soluzione alle esigenze del committente, evitando, così, sprechi inutili. Da osservare che qualsiasi riduzione di peso ha influenza positiva sulle fondazioni, in termini di costi, di scavi e di soluzione.

Gli elementi interposti tra i copponi possono avere una finitura ed un colore particolare così da consentire l’eliminazione di un trattamento aggiuntivo per la loro finitura a lavoro ultimato. Nelle coperture il distanziamento dei copponi può anche consentire l’inserimento di lastre trasparenti che permettano il passaggio della luce naturale.

Nelle nervature si può predisporre una foratura che consenta l’attraversamento di eventuali impianti in senso contrario alla tessitura dei copponi. Il solaio a copponi può essere usato anche per la civile abitazione sfruttando al meglio le peculiarità sopra evidenziate e successivamente applicando un qualsiasi controsoffitto.

 

Download
S-SK-Copponi.pdf
Documento Adobe Acrobat 181.1 KB