Solaio Predalle con suola in cls di 4 o 5 cm. Larghezza max mt 2,5. Può essere fornito autoportante su qualsiasi lunghezza (con un solo puntello centrale di riferimento).

Solaio a nervature parallele costituito da lastre in c.a.v. dello spessore di cm 4, larghe, nella produzione di serie, 120 o 250 cm, con incorporati tre o cinque tralicci a interasse di 54 (59,5) cm, collegati tra di loro da un’armatura trasversale annegata nel cls (almeno 1Ø6/30 cm). In corrispondenza dei tralicci e inglobata nelle lastre, è inserita l’armatura aggiuntiva con copriferro inferiore minimo di mm 15. Tra un traliccio e l’altro, generalmente, viene interposto un parallelepipedo di polistirolo espanso con sola funzione di alleggerimento. Il solaio va completato in opera con la posa dei monconi per i momenti negativi e positivi, e dell’armatura di ripartizione superiore, procedendo infine al getto di cls per il riempimento delle canalette. I pannelli vanno scaricati avendo cura di porre i ganci di sollevamento in corrispondenza della confluenza delle staffe del traliccio, a una distanza pari a circa 1/5 della luce totale del pannello. E’indispensabile rispettare la classe del cls prevista nei calcoli. Il getto dovrà essere costipato o vibrato per consentire un buon ricoprimento di tutti i ferri. Si raccomanda di bagnare il solaio prima del getto, e anche successivamente, nei periodi caldi. Il disarmo deve avvenire per gradi, in modo da evitare azioni dinamiche, e non deve essere effettuato prima che la resistenza del conglomerato abbia raggiunto il valore necessario all’impiego della struttura. Tale decisione va in ogni caso deferita al giudizio del Direttore dei Lavori.

Il solaio a lastre consente una serie di applicazioni, facilitate, molto utili per adattare il solaio alle funzioni a cui è chiamato a dare una risposta tecnicamente perfetta, infatti:

– permette di inserire una fascia piena in mezzeria o altrove in presenza di notevoli luci o di forti sovraccarichi o di carichi concentrati, quali un bowindow, una parete arretrata, il posizionamento di un macchinario;

– L’intradosso del solaio a lastre può essere lasciato a vista in presenza di locali adibiti a servizi, quali parcheggi, cantine, lavanderie, evitando così il costo della finitura;

– il montaggio di questi solai è altamente economico: in una sola alzata di gru si possono montare dai 6 ai 20 mq, in presenza di lastre larghe mt 2,5. La percorribilità dei solai a lastre è perfettamente sicura. Le travi di collegamento possono essere collocate direttamente sulle lastre previa eliminazione dei blocchi d’alleggerimento in polistirene. All’intradosso delle lastre vengono inseriti dei tubicini con la funzione di sfiatatoi in caso di incendio evitando che la combustione del polistirene, provocando gas, possa innescare lo scoppio dell’elemento. L’appoggio della lastra sulletrave portanti non provoca in alcun caso la riduzione della sezione resistente.

Download
S-SK-SOL.-PREDALLE.pdf
Documento Adobe Acrobat 451.6 KB